Il primo busto di san Josemaría in Sicilia

Per la prima volta, in Sicilia, l’iniziativa di una persona, colpita dall'insegnamento del fondatore dell’Opus Dei, ha dato origine alla produzione di un busto in bronzo che verrà collocato ad Acireale in provincia di Catania.

Foto e Iconografia
Opus Dei - Il primo busto di san Josemaría in Sicilia

La devozione popolare per san Josemaría, in Italia, percorre le vie più diverse, lasciando traccia nella intitolazione di strade o piazze o altri luoghi e nella realizzazione di opere d'arte che lo ritraggono.

E' il caso della creazione di un busto, ideata nell'ambito delle iniziative dell'avv. Santo Orazio Primavera mosse a rivalorizzare il Collegio Santonoceto di Acireale, dove verrà collocata l'opera.

Il 4 luglio è prevista una cerimonia di inaugurazione. Alle 10:30, presso il Collegio, in corso Umberto I n. 188, verrà svelato il busto. A seguire ci sarà una conferenza di presentazione dei criteri di elaborazione dell'opera. Alle 12:00 mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, celebrerà una messa in onore di san Josemaría.

Per la realizzazione del busto di san Josemaría ci si è affidati al professore Ciro Lomonte, docente del Master in Architettura, Arti Sacre e Liturgia dell'Università Europea di Roma, per scegliere l'artista e seguirlo nella fase di elaborazione del bozzetto. La scelta è caduta su Mauro Gelardi per tanti motivi: è un artista siciliano, giovane, ed è uno scultore figurativo, in un'epoca in cui, nel mondo, c'è una grande riscoperta di questi linguaggi.

Il busto di san Josemaría Escrivá è stato modellato da Gelardi nel suo studio di Firenze. Per la fusione in bronzo l'autore si è avvalso della collaborazione della “Fonderia Artistica Artù". Si tratta di un'opera delle dimensioni di cm 65x50x25 circa, installata su di un piedistallo in marmo bianco di Carrara, alto 120 cm circa e disegnato dallo scultore stesso. Per la realizzazione del piedistallo marmoreo si è appoggiato allo “Studio Francesco Cristaldi" di Aci Sant'Antonio. Sul piedistallo è stata applicata una targa con una citazione tratta dall'omelia “Amare il mondo appassionatamente".