"La chiamata all'Opus Dei è stata per me una vera rivelazione"

Il mio nome è Nicole Chatton, sono sposata da trent'anni e sono madre di cinque meravigliosi figli. Posseggo una formazione commerciale (diploma di commercio). Attualmente lavoro con molta gioia in un Centro di ascolto che applica il metodo "Tomatis". Inoltre sono catechista e mi occupo di un gruppo di giovani.

Testimonianze
Opus Dei - "La chiamata all'Opus Dei è stata per me una vera rivelazione"

Che cosa ti ha attirato allo spirito dell’Opus Dei?

Intorno all'età di dodici anni avevo pensato ad una vocazione religiosa, ma il Signore, per finire, mi ha chiamata al matrimonio e alla maternità. La chiamata all'Opus Dei è stata per me una vera rivelazione perché ha portato a compimento la mia vocazione al matrimonio. Ho scoperto che potevo santificare la mia vita in seno alla famiglia e nelle occupazioni quotidiane. Che meraviglia!

Ho scoperto che potevo santificare la mia vita in seno alla famiglia e nelle occupazioni quotidiane. Che meraviglia!

Un aspetto decisivo dell’Opus Dei è la formazione continua che essa mi offre. Prima vivevo una vita cristiana ordinaria e partecipavo a un ritiro annuale. Tuttavia mi rendevo conto che ciò non mi bastava. Infatti mi risultava difficile vivere alla presenza di Dio durante il corso della giornata. L'Opus Dei mi ha dato dunque stabilità e regolarità nella relazione con Dio. Mi colpiva molto la gioia di vivere e la coerenza che incontravo nelle persone.

Il fatto di essere dell’Opus Dei, che differenza fa per te?

Ho imparato a offrire gli istanti della mia vita a Dio e a vederli sotto una nuova prospettiva. Metto nelle Sue mani tutte le mie gioie e pene. É diventato il mio interlocutore principale!

Mi ricordo ancora le numerose notti in cui mi alzavo per consolare e nutrire i miei figli neonati. Questi momenti hanno assunto un valore completamente nuovo, dal momento in cui ho scoperto che potevo, attraverso di essi, fare un regalo al Signore. Ho imparato a mantenere la pace e la gioia. Ormai la mia vita ordinaria e la mia vita di fede sono diventate inseparabili e l'amicizia e il sostegno delle persone che frequentano l'Opus Dei sono molto preziosi e mi aiutano a camminare su questo binario. Quando ho deciso di rimanere a casa per educare i miei figli ho sentito resistenza e una totale incomprensione da parte della società, ma l'Opus Dei mi ha sostenuta e confortata, dandomi un grande aiuto anche per la vita di coppia e l'educazione religiosa e umana dei miei figli. Il gruppo di giovani che frequentano rappresenta un sostegno inestimabile per noi. Mio marito ed io ne siamo coscienti ed estremamente grati.

Come santifichi il tuo lavoro ?

Il mio lavoro adesso ha assunto una dimensione soprannaturale. Le attività più semplici e banali possono essere svolte sotto lo sguardo di Dio e a Lui offerte. Cerco di organizzare le mie giornate e il lavoro in modo proficuo, la gestione del tempo e le attività più urgenti con sforzo e cura nei dettagli. In questo modo riesco a trovare nella mia giornata dei momenti da dedicare e offrire al Signore (come ad esempio la preghiera, il rosario, la santa Messa, ecc.).