Si è spento Mons. Javier Echevarría, Prelato dell'Opus Dei

Alle 21.20 di lunedì 12 dicembre, nella festa della Madonna di Guadalupe, è venuto a mancare Mons. Javier Echevarría, vescovo e secondo successore di san Josemaría, fondatore dell’Opus Dei. In aggiunta alcune parole del vicario ausiliare mons. Ocáriz.

Dal Prelato
Opus Dei - Si è spento Mons. Javier Echevarría, Prelato dell'Opus Dei Mons. Javier Echevarría (1932-2016).
Mons. Ocáriz: "Al dolore per la perdita di un padre, si unisce il ringraziamento per tutto l'affetto e il buon esempio che ci ha dato".

Ultimo aggiornamento: ore 10.00

Alle 21.20 del 12 dicembre, nella festa della Madonna di Guadalupe, è venuto a mancare Mons. Javier Echevarría, vescovo e secondo successore di san Josemaría, fondatore dell’Opus Dei. Il vicario ausiliare della prelatura, Mons. Fernando Ocáriz, ha potuto amministrargli gli ultimi sacramenti la sera stessa.

Il prelato era stato ricoverato lo scorso 5 dicembre nel policlinico dell’Università Campus Bio-Medico di Roma a causa di una lieve infezione polmonare.

Mons. Echevarría era sotto cura antibiotica per contrastare l'infezione. Fonti del Centro medico hanno comunicato che il quadro clinico si è aggravato tre giorni fa. La fibrosi polmonare da cui era affetto peggiorò nelle ultime ore, provocando un'insufficienza respiratoria che è stata la causa del decesso.

Come prevede il diritto della prelatura, il governo ordinario dell’istituzione ricade ora sul vicario ausiliare e generale mons. Fernando Ocáriz. Secondo gli statuti della prelatura, a lui compete convocare entro un mese un congresso elettorale che elegga il nuovo prelato. Il congresso si dovrà celebrare entro 3 mesi. L’elezione dovrà poi essere confermata dal Papa.

Il prelato è deceduto a 84 anni di età. Nacque a Madrid nel 1932, dove conobbe san Josemaría, di cui fu segretario dal 1953 al 1975, anno in cui fu nominato segretario generale dell’Opus Dei. Nel 1994 fu eletto prelato. Ricevette dalle mani di Giovanni Paolo II l’ordinazione episcopale il 6 gennaio del 1995 nella basilica di San Pietro.

Mons. Ocariz ha celebrato la prima messa in suffragio dell'anima del Prelato nella cappella del Campus Bio-Medico, verso l'una di notte.

Durante la notte sono state celebrate diverse messe "corpore insepulto" nella cappella del policlinico universitario. Mons. Fernando Ocáriz ha celebrato la prima circa a l'una di notte.

Mons. Ocáriz: preghiera, serenità, unità.

Comunicando la notizia della morte del Prelato, mons. Fernando Ocáriz, vicario ausiliare della prelatura dell'Opus Dei, ha detto che si tratta di un momento "di preghiera, serenità e di unità".

E ha aggiunto: "Al dolore per la perdita di un padre si unisce il ringraziamento per l'affetto e il buon esempio che ci ha dato in questi 22 anni come prelato".

Mons. Fernando Ocáriz recita un responsorio per l'anima del prelato

Il vicario ausiliare ha raccontato che lo scorso 3 dicembre, giorno del suo onomastico, mons. Echevarría raccontava alle persone dell'Opus Dei che lo accompagnavano: "Desidero appoggiarmi su di voi. Ne ho bisogno. Io sono di passaggio. La Prelatura dell'Opus Dei è nelle vostre mani. Sostenete il prelato, chiunque egli sia".

Mons. Ocáriz ha anche raccontato che nei suoi ultimi momenti il prelato "pregava la Vergine di Guadalupe". Chi era con lui gli ha chiesto se volesse una immagine della Vergine di Guadalupe ma il prelato ha risposto: "Non c'è bisogno, anche se non vedo il quadro la sento vicino a me".