“Novena della Serenità”, rivolta al beato Álvaro, per raggiungere la pace del cuore

Testi per 9 giorni di preghiera, nei quali si chiede al beato Álvaro di intercedere presso Dio perché possiamo raggiungere la serenità e la pace del cuore nelle situazioni difficili.

Notizie
Opus Dei -  “Novena della Serenità”, rivolta al beato Álvaro, per raggiungere la pace del cuore

Il testo è stato scritto dal sacerdote Francisco Faus. Si può scaricare nella colonna a destra in formato pdf, epub e mobi.

NOVENA DELLA SERENITÀ

al beato Álvaro del Portillo

per raggiungere la pace del cuore

Abbreviazioni della bibliografia citata nella Novena

DV - Decreto sulle virtù: Congregazione per le Cause dei Santi - «Decreto sulle virtù del Servo di Dio Álvaro del Portillo y Diez de Sollano, Vescovo titolare di Vita e Prelato della Prelatura personale della Santa Croce e Opus Dei». Dato a Roma, il giorno 28 del mese di giugno dell'anno del Signore 2012.

JM - Javier Medina Bayo: «Álvaro del Portillo – Il primo successore di san Josemaría alla guida dell'Opus Dei», Ed. Ares, Milano 2014.

SB - Salvador Bernal: «Álvaro del Portillo Prelato dell'Opus Dei», Ed. Ares, Milano 1997.

CP - Lettera pastorale di don Álvaro del Portillo – (La principale fonte delle citazioni delle Lettere pastorali del beato Álvaro è il libro di José Antonio Loarte, Como Sal y como Luz. Selecciόn de textos sobre la vida cristiana).

CR - Testo di una conferenza pronunciata da Mons. Fernando Ocáriz, Vicario Generale dell'Opus Dei, al congresso tenutosi a Roma dal 12 al 14 marzo 2014 in occasione del centenario della nascita di mons. Álvaro del Portillo.

Autore: Francisco Faus

Con approvazione ecclesiastica


Primo giorno

LA PACE DEI FIGLI DI DIO

Meditazione

La dedizione del beato Álvaro del Portillo «al compimento della missione ricevuta era radicata in un profondo senso della filiazione divina, che lo portava a cercare l'identificazione con Cristo in un fiducioso abbandono alla volontà del Padre» (DV).

«Sapere che siamo figli molto amati di Dio ci aiuterà moltissimo. Come dote inseparabile di questo dono preziosissimo, giunge nell'anima il gaudium cum pace, la gioia e la pace» (Beato Álvaro, CP, 1-V-1988).

«Era, la sua, la gioia di chi vive nel Signore e con il Signore: la serenità che nessuna fatica può offuscare, che nessuna sofferenza cancella [...]. Il sacerdote che sapeva infondere nell'anima, con la gioia della riscoperta della filiazione divina, la decisione di una conversione» (mons. Javier Echevarría, JM, pp. 539-540).

Chiediamo

Concedimi, Signore, per intercessione del beato Álvaro, la grazia di comprendere con sempre maggiore profondità che tutti noi battezzati siamo figli carissimi di Dio (cfr. Ef 5, 1), che siamo amati personalmente da Dio nostro Padre: un Padre che ci vede, che ci ascolta, che ci chiama con il nostro nome, che bada a noi e ci esaudisce (cfr. Mt 6, 25 ss.).

Fa' che, seguendo gli insegnamenti di san Josemaría – come ha fatto il beato Álvaro –, mi convinca che «Dio ci sta vicino continuamente. [...] E lo è come un Padre amoroso – vuol bene a ciascuno di noi più di quanto tutte le madri del mondo possano voler bene ai loro figli – per aiutare, ispirare, benedire... e perdonare» (Cammino, n. 267).

Aiutami a riposare in Dio mio Padre con assoluta fiducia, pieno di fede nella Divina Provvidenza, in modo tale che, qualunque cosa succeda, trovi sempre in Lui la serenità, la pace e la gioia dei figli di Dio.

Recitare la preghiera al beato Álvaro

Dio Padre misericordioso, che concedesti al beato Álvaro, Vescovo, la grazia di essere, con l'aiuto della Vergine Maria, pastore esemplare nel servizio della Chiesa e fedelissimo figlio e successore di san Josemaría, fondatore dell'Opus Dei: fa' che anch'io sappia rispondere con fedeltà alle esigenze della vocazione cristiana, trasformando tutti i momenti e le circostanze della mia vita in occasioni per amarti e per servire il Regno di Cristo; degnati di concedere la canonizzazione del beato Álvaro e accordarmi per la sua intercessione il favore che ti chiedo:... (si chieda). Amen.

Padre nostro, Ave Maria, Gloria.

_____________________________________________________________________________

Secondo giorno

LA PACE GRAZIE ALL'ORAZIONE

Meditazione

«Colmo d'amore per lo Spirito Santo, costantemente immerso nell'orazione, fortificato dalla Santissima Eucaristia e da una tenera devozione per la Beata Vergine Maria», poteva dire che «è tutto buono, perché lo è il nostro Dio. Dunque, gioia, sempre!» (DV e JM, p. 156).

Infondeva «fiducia, sicurezza, pace. Tutto ciò non era dovuto a una mera condizione umana, bensì era conseguenza della sua profonda vita interiore e del senso soprannaturale» (Francisco Ponz, JM, p. 152).

Le sue «doti umane di bontà, di gentilezza, di serenità, di pace interiore ed esteriore, erano la prova più tangibile della ricchezza della sua vita spirituale» (Card. William Braum, citato in CR).

Chiediamo

Concedimi, Signore, per intercessione del beato Álvaro, la grazia di essere un' "anima di orazione", che con fiducia sa parlare con Dio di ogni cosa, a tutte le ore.

Che, specialmente nei momenti più difficili della mia vita, io sappia andare davanti al tabernacolo, dove Gesù è realmente presente, per posare tutte le mie preoccupazioni sul suo Cuore amabilissimo; e anche sul Cuore Immacolato di Maria, come era solito fare il beato Álvaro, con la certezza che Lei – soprattutto attraverso la recita devota del Santo Rosario – infonde sempre la pace nell'anima.

Aiutami a seguire il consiglio di san Paolo: Non angustiatevi per nulla, ma in ogni necessità esponete a Dio le vostre richieste con preghiere, suppliche e ringraziamenti; e la pace di Dio, che sorpassa ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e i vostri pensieri in Cristo Gesù. (Fil 4, 6-7).

Recitare la preghiera al beato Álvaro

Dio Padre misericordioso, che concedesti al beato Álvaro, Vescovo, la grazia di essere, con l'aiuto della Vergine Maria, pastore esemplare nel servizio della Chiesa e fedelissimo figlio e successore di san Josemaría, fondatore dell'Opus Dei: fa' che anch'io sappia rispondere con fedeltà alle esigenze della vocazione cristiana, trasformando tutti i momenti e le circostanze della mia vita in occasioni per amarti e per servire il Regno di Cristo; degnati di concedere la canonizzazione del beato Álvaro e accordarmi per la sua intercessione il favore che ti chiedo:... (si chieda). Amen.

Padre nostro, Ave Maria, Gloria.

_____________________________________________________________________________

Terzo giorno

L'UMILTÀ, SORGENTE DI PACE

Meditazione

San Josemaría Escrivá, «essendo un santo, chiedeva continuamente preghiere a tutti. A maggior ragione ho bisogno io delle vostre preghiere: ne ho bisogno più del nostro fondatore, perché sono un povero uomo e perché mi tocca succedere a un santo» (Beato Álvaro, CP, 30-IX-1975).

«L'umiltà si manifesta nel profondo e sincero convincimento che non siamo migliori degli altri e, nello stesso tempo, nella ferma certezza di essere stati chiamati specificamente da Dio per servirlo nelle diverse situazioni di ogni momento e portargli molte anime. Questa certezza ci riempie di ottimismo» (Beato Álvaro, CP, 1-VIII-1989).

«Non dimenticate che la gioia è conseguenza della pace interiore, e che la vera pace è inseparabile dalla compunzione, dal dolore umile e sincero per le nostre mancanze e per i peccati che Dio perdona nel santo Sacramento della Penitenza» (Beato Álvaro, CP, 16-I-1984).

Chiediamo

Signore, fa' che io tenga sempre presenti le parole di Gesù: Imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime (Mt 11, 29).

Dammi la sincerità di riconoscere che molte mie inquietudini e ansietà sono dovute al mio amor proprio, all'eccessiva preoccupazione per ciò che gli altri pensano di me, alla tristezza per essere rimasto male, a pensare che non mi danno importanza, a constatare di non essere al centro delle attenzioni...; vale a dire, al mio orgoglio.

Concedimi, Dio mio, la grazia dell'umiltà, senza la quale «Non esiste la carità né alcuna altra virtù, e pertanto è impossibile che vi sia una vera vita cristiana» (Beato Álvaro, CP, 1-VIII-1989). Che io sappia pensare meno a me, a quanto sono importante, al mio successo e ai miei interessi, e mi preoccupi di più degli altri, felice di poterli aiutare e servire.

Recitare la preghiera al beato Álvaro

Dio Padre misericordioso, che concedesti al beato Álvaro, Vescovo, la grazia di essere, con l'aiuto della Vergine Maria, pastore esemplare nel servizio della Chiesa e fedelissimo figlio e successore di san Josemaría, fondatore dell'Opus Dei: fa' che anch'io sappia rispondere con fedeltà alle esigenze della vocazione cristiana, trasformando tutti i momenti e le circostanze della mia vita in occasioni per amarti e per servire il Regno di Cristo; degnati di concedere la canonizzazione del beato Álvaro e accordarmi per la sua intercessione il favore che ti chiedo:... (si chieda). Amen.

Padre nostro, Ave Maria, Gloria.

_____________________________________________________________________________

Quarto giorno

LA SERENITÀ NELLA MALATTIA E NEL DOLORE

Meditazione

Dopo una operazione delicata e dolorosa, il beato Álvaro «era sempre sereno e sorridente. [...] Aveva notevoli fastidi, ma non si lamentava affatto. Fu d'esempio per i medici e per il personale della clinica che lo accudiva» (mons. Joaquín Alonso, JM, p. 679, nota 82).

«Mi pare evidente che don Álvaro poté vivere una vita in cui non mancarono tante sofferenze, dolori, lavoro, malattie, umiliazioni, con quella sua pace, serenità, buon umore e gioia, soltanto per un dono di Dio, che lo portò a unire la propria vita al sacrificio redentore di Cristo» (mons. Iñaki Celaya, citato in CR).

«Nel maggio del 1979 ebbe la prima crisi di fibrillazione auricolare. Malgrado tutto don Álvaro continuò a dedicarsi pienamente al suo lavoro, anche quando accusava forti emicranie o altri fastidi» (mons. Javier Echevarría, JM, p. 471).

Chiediamo

Concedimi, Dio mio, la grazia di imitare il beato Álvaro nel modo sereno e fiducioso con cui accettò la malattia, il malessere, la stanchezza, il dolore e perfino la morte.

Signore, se permetti che nella mia vita si presenti il dolore per la morte di una persona cara, la sofferenza per una crisi familiare o l'angoscia della disoccupazione..., tendimi la tua mano amorevole e infondimi quella fiducia filiale che, come diceva san Josemaría, nasce dalla fede nella Provvidenza e dal sereno e gioioso abbandono alla tua santissima Volontà.

Fa' che, seguendo l'esempio del beato Álvaro, sappia abbracciare la Croce amorevolmente unito al Sacrificio redentore di Cristo e adoperarmi per seguire il consiglio di san Pietro: Gettate in Lui ogni vostra preoccupazione, perché Egli ha cura di voi (1 Pt 5, 7).

Aiutami a comprendere la verità di queste parole del beato Álvaro: «Se tutti noi prendiamo in considerazione, amiamo ed eseguiamo la Volontà di Dio, gusteremo il sapore incomparabile di stare con la Trinità, anche nei momenti più difficili» (Beato Álvaro, Omelia, 14-II-1992).

Recitare la preghiera al beato Álvaro

Dio Padre misericordioso, che concedesti al beato Álvaro, Vescovo, la grazia di essere, con l'aiuto della Vergine Maria, pastore esemplare nel servizio della Chiesa e fedelissimo figlio e successore di san Josemaría, fondatore dell'Opus Dei: fa' che anch'io sappia rispondere con fedeltà alle esigenze della vocazione cristiana, trasformando tutti i momenti e le circostanze della mia vita in occasioni per amarti e per servire il Regno di Cristo; degnati di concedere la canonizzazione del beato Álvaro e accordarmi per la sua intercessione il favore che ti chiedo:... (si chieda). Amen.

Padre nostro, Ave Maria, Gloria.

_____________________________________________________________________________

Quinto giorno

LA SERENITÀ DAVANTI ALLE CONTRARIETÀ

Meditazione

«Dette prova di eroismo [...] nel periodo che trascorse in carcere durante la persecuzione religiosa in Spagna (1936-1939) e durante gli attacchi che dovette subire per la sua fedeltà alla Chiesa» (DV).

«Soltanto con la logica della Santa Croce, dove il dolore si trasforma in medicina e la morte diventa Vita nuova, possiamo intravedere la spiegazione e il profondo significato di ciò che rimane inspiegabile agli occhi dell'uomo» (Beato Álvaro, CP, 29-IX-1978).

Riferendosi a taluni che propalavano falsità con l'intenzione di danneggiare l'Opera di Dio, il Beato Álvaro scriveva: «Pregate per loro, rinnovate i vostri atti di riparazione al Signore per le offese che commettono e non perdiamo la pace neppure per un momento. Comportiamoci così ogni giorno, con lo scopo di annegare il male nell'abbondanza di bene, diffondendo la verità senza stancarci» (Beato Álvaro, SB).

Chiediamo

Ti chiedo, Dio mio, la fortezza e la pace che il beato Álvaro – con l'aiuto della tua grazia – manifestò sempre davanti alle persecuzioni, alle campagne calunniose e alle insidie dei malintenzionati, grazie alla sua fedeltà alla Chiesa e all'Opus Dei, la porzione del Popolo di Dio affidata alla sua guida.

Fa' che quando mi costerà accettare con pazienza le ingiustizie, le incomprensioni o le prove sconcertanti, io sappia seguire il consiglio che il beato Álvaro dava a coloro che attraversavano momenti difficili: «È Dio a permettere le avversità, sia per purificarci sia per farci assaporare il dolce peso della sua Santa Croce [...]. Seminate instancabilmente la pace e l'amore di Cristo in tanti cuori che stanno aspettando una voce che li smuova» (JM, pp. 708-709, nota 60).

Fammi capire «perché i santi ci appaiono pieni di pace, anche in mezzo al dolore, al disonore, alla povertà, alle persecuzioni. La risposta – diceva il beato Álvaro – si delinea chiaramente: perché cercano di identificarsi con la Volontà del Padre del Cielo, imitando Cristo» (Beato Álvaro, CP, 1-V-1987).

Recitare la preghiera al beato Álvaro

Dio Padre misericordioso, che concedesti al beato Álvaro, Vescovo, la grazia di essere, con l'aiuto della Vergine Maria, pastore esemplare nel servizio della Chiesa e fedelissimo figlio e successore di san Josemaría, fondatore dell'Opus Dei: fa' che anch'io sappia rispondere con fedeltà alle esigenze della vocazione cristiana, trasformando tutti i momenti e le circostanze della mia vita in occasioni per amarti e per servire il Regno di Cristo; degnati di concedere la canonizzazione del beato Álvaro e accordarmi per la sua intercessione il favore che ti chiedo:... (si chieda). Amen.

Padre nostro, Ave Maria, Gloria.

_____________________________________________________________________________

Sesto giorno

LA PACE CHE NASCE DALLA FEDELTÀ

Meditazione

«Vir fidelis multum laudabitur (Prv 28, 20). Queste parole della Scrittura evidenziano la virtù più caratteristica del Vescovo Álvaro del Portillo: la fedeltà. Fedeltà indiscussa a Dio, anzitutto, nel compimento pronto e generoso della sua volontà; fedeltà alla Chiesa e al Papa; fedeltà al sacerdozio; fedeltà alla vocazione cristiana in ogni istante e in ogni circostanza della vita» (DV).

«Fu sempre figlio fedelissimo del Papa, dando prova di un'adesione indiscussa alla sua persona e al suo magistero» (DV).

«Sono persuaso che don Álvaro ha servito costantemente la Chiesa proprio perché ha assecondato il fondatore dell'Opus Dei come un "figlio fedelissimo". Quest'espressione, che leggiamo nella preghiera per la devozione, mi sembra costituisca il ritratto più sintetico e preciso della sua figura» (mons. Javier Echevarría, JM, p. 540).

Chiediamo

Signore, concedimi la grazia di imitare il beato Álvaro che, dal momento in cui comprese la Volontà di Dio, ciò che Dio gli chiedeva, rispose "sì" e fu fedele sino alla morte.

Aiutami a imitarlo nella virtù della fedeltà, che tanto amò e praticò, con gioia e generosità, ispirandosi alla fedeltà di san Josemaría; virtù del fondatore che il beato Álvaro spiegava così: «La sua fedeltà non era un peso, ma una felicità che si rinnovava ogni giorno, con il vivo desiderio di corrispondere con amore all'Amore» (Beato Álvaro, CP, 1-III-1987).

Fa', Signore, che la mia vita sia un "sì" generoso e sereno – se fosse necessario, eroico – a tutto ciò che mi chiedi: un "sì" a Te, un "sì" alla mia vocazione cristiana, un "sì" ai doveri familiari, agli impegni assunti – specialmente a quelli che ho assunto formalmente dinanzi a Te –, ai propositi spirituali, alla parola data...

Ti chiedo, infine, la grazia di affrontare serenamente la morte, con la speranza di udire in quel momento le parole di Gesù: Bene, servo buono e fedele [...]; prendi parte alla gioia del tuo padrone (Mt 25, 21).

Recitare la preghiera al beato Álvaro

Dio Padre misericordioso, che concedesti al beato Álvaro, Vescovo, la grazia di essere, con l'aiuto della Vergine Maria, pastore esemplare nel servizio della Chiesa e fedelissimo figlio e successore di san Josemaría, fondatore dell'Opus Dei: fa' che anch'io sappia rispondere con fedeltà alle esigenze della vocazione cristiana, trasformando tutti i momenti e le circostanze della mia vita in occasioni per amarti e per servire il Regno di Cristo; degnati di concedere la canonizzazione del beato Álvaro e accordarmi per la sua intercessione il favore che ti chiedo:... (si chieda). Amen.

Padre nostro, Ave Maria, Gloria.

_____________________________________________________________________________

Settimo giorno

PACE, PAZIENZA E MANSUETUDINE

Meditazione

«Nessuno ricorda un gesto poco cortese da parte sua, il minimo moto di impazienza dinanzi alle contrarietà, una sola parola di critica o di protesta per le difficoltà» (DV).

«Don Álvaro costituisce per me un aiuto prezioso: mi risolve tutte le difficoltà e, se in qualche occasione non riesco a spiegargli tutto ciò che mi succede, lui lo indovina e mi comprende» (Vladimir Vince, 1946, JM, p. 218).

«Era veramente un Padre, come lo chiamano nell'Opus Dei. Ti veniva la voglia di confessarti, più che di fargli domande» (Vittorio Messori scrittore, JM, p. 532).

«Abbiate pazienza [con gli altri], come il Signore l'ha con ciascuno di noi. Accoglieteli sempre con affetto: possano ricorrere a voi per riacquistare l'entusiasmo dopo una sconfitta, perché si sentono compresi, stimolati, amati!...» (Beato Álvaro, CP, 2-X-1986).

Chiediamo

Dammi, Signore, l'affabilità, la comprensione e la pazienza che il beato Álvaro praticava abitualmente e che tanto attraeva quanti lo conoscevano, colmando di pace il loro cuore.

Concedimi la grazia di rimanere sereno e di superare la collera, se qualcuno mi dà un dispiacere, mi contraddice o mi danneggia; e la grazia di essere paziente quando certi affari nei quali mi sono impegnato molto, tardano a concludersi o non vanno avanti come io vorrei.

Voglio evitare, con il tuo aiuto, le parole brusche, le reazioni impazienti e le proteste. Aiutami a non parlare di nessuno con durezza e a non lamentarmi aspramente di nulla.

Fa' che sappia coltivare, come il beato Álvaro, l'arte di "saper aspettare", che egli imparò tanto bene da san Josemaría. Che, prima di parlare, correggere o ammonire gli altri, lasci passare un tempo ragionevole e lo faccia solamente dopo aver pregato e riflettuto con calma.

Recitare la preghiera al beato Álvaro

Dio Padre misericordioso, che concedesti al beato Álvaro, Vescovo, la grazia di essere, con l'aiuto della Vergine Maria, pastore esemplare nel servizio della Chiesa e fedelissimo figlio e successore di san Josemaría, fondatore dell'Opus Dei: fa' che anch'io sappia rispondere con fedeltà alle esigenze della vocazione cristiana, trasformando tutti i momenti e le circostanze della mia vita in occasioni per amarti e per servire il Regno di Cristo; degnati di concedere la canonizzazione del beato Álvaro e accordarmi per la sua intercessione il favore che ti chiedo:... (si chieda). Amen.

Padre nostro, Ave Maria, Gloria.

_____________________________________________________________________________

Ottavo giorno

LA PACE DEL CUORE CHE PERDONA

Meditazione

«Aveva imparato dal Signore a perdonare, a pregare per i persecutori, ad aprire sacerdotalmente le braccia, accogliendo tutti con un sorriso e con cristiana comprensione» (DV).

«In questi quasi quarant'anni ho visto mons. Álvaro del Portillo affrontare prove che avrebbero scosso chiunque altro: spesso il Signore ha permesso che l'Opus Dei fosse oggetto di calunnie, di ingiusti sospetti e, talvolta, di manovre malevole. Non ho mai ascoltato dalle sue labbra una critica, una protesta. Aveva imparato dal beato Josemaría a perdonare, a coprire l'ingiustizia con la carità. Abbracciava la Croce, perdonava, taceva e continuava a servire, a lavorare» (Card. Giovanni Cheli, JM, p. 534).

Don Álvaro «chiedeva alle persone dell'Opera [durante un'aspra campagna di calunnie in alcuni paesi dell'Europa] di perdonare e di comprendere; e cercava di consolarle, con buonumore, con un proverbio: "Le vespe non preferiscono i frutti peggiori". Lo stesso atteggiamento manteneva davanti alle difficoltà e alle incomprensioni che a mia volta subivo» (mons. Gijsen, JM, p. 450).

Chiediamo

Signore, concedimi la grazia di imitarti nella grandezza del perdono: Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno (Lc 23, 34). Fa' che io sappia comprendere, perdonare, passare sopra alle parole o agli atteggiamenti indelicati, ingiusti o offensivi degli altri. Che nei momenti difficili io segua il consiglio di san Josemaría che il beato Álvaro praticò in maniera ammirevole: «Pregare, tacere, lavorare, perdonare, sorridere».

Dio mio, liberami dal rancore: da pensare, parlare o agire mosso dal risentimento. Se poi qualche volta mi rendo conto che questi sentimenti turbano il mio cuore, portami a fare una buona Confessione, per ottenere, in questo Sacramento della misericordia, la pace del perdono di Dio.

Aiutami ad assaporare la felicità che il beato Álvaro esprimeva con queste parole: «Vi sono poche gioie tanto grandi come quella di provare, dopo una Confessione ben fatta, quello che provò il figlio prodigo: l'abbraccio di Dio nostro Padre che ci perdona!» (Beato Álvaro, Omelia, 12-IV-1984).

Recitare la preghiera al beato Álvaro

Dio Padre misericordioso, che concedesti al beato Álvaro, Vescovo, la grazia di essere, con l'aiuto della Vergine Maria, pastore esemplare nel servizio della Chiesa e fedelissimo figlio e successore di san Josemaría, fondatore dell'Opus Dei: fa' che anch'io sappia rispondere con fedeltà alle esigenze della vocazione cristiana, trasformando tutti i momenti e le circostanze della mia vita in occasioni per amarti e per servire il Regno di Cristo; degnati di concedere la canonizzazione del beato Álvaro e accordarmi per la sua intercessione il favore che ti chiedo:... (si chieda). Amen.

Padre nostro, Ave Maria, Gloria.

_____________________________________________________________________________

Nono giorno

TRASMETTERE LA PACE AGLI ALTRI

Meditazione

«Una caratteristica fondamentale [di mons. Álvaro del Portillo] era avere la pace e dare la pace. È stato un vero esempio: di fronte a qualsiasi contrarietà o notizia più o meno dolorosa, in circostanze in cui di solito ci si ribella, lui reagiva sempre con senso soprannaturale, lasciando l'accaduto nelle mani di Dio» (Mons. Tomás Gutiérrez, citato in CR).

«Una delle cose che più colpivano nella personalità e nella vita di mons. del Portillo era la sua serenità, la sua pace interiore. Aveva pace e dava pace» (J. L. Soria, citato in CR).

«Se siete comprensivi, ottimisti, determinati; se continuate a seminare pace e gioia attorno a voi, state sicuri che alla fine supererete le difficoltà che vi si presenteranno e innalzerete Cristo al vertice di tutte le attività umane» (Beato Álvaro, CP, 2-X-1986).

Chiediamo

Dio mio, fa' che io – sull'esempio del beato Álvaro – desideri per tutti «la pace che viene da Dio, quella che Cristo ha portato sulla terra, la pace che il mondo non può dare. Una pace che è il risultato dell'unione con Dio in tutti i nostri pensieri, parole e opere» (Beato Álvaro, CP, 1-X-1989).

Fa' che io non dimentichi mai che, come diceva il beato Álvaro, «la pace è uno dei frutti della presenza dello Spirito Santo nella nostra anima. Avremo pace e potremo diffonderla attorno a noi se stiamo uniti al Paraclito, se vogliamo sinceramente compiere tutto ciò che ci chiede» (Ibidem).

Signore, per intercessione della Santissima Vergine, Regina della Pace, fa' che io sia un portatore della pace di Cristo nei cuori di tutti (cfr. Mt 5, 9). Sia io capace di praticare l'unione con Dio a tal punto che si possa dire di me quanto si dice del beato Álvaro: «Non gli veniva mai meno quel sorriso franco, pieno di affetto, che effettivamente trasmetteva gioia e pace» (JM, p. 152).

Recitare la preghiera al beato Álvaro

Dio Padre misericordioso, che concedesti al beato Álvaro, Vescovo, la grazia di essere, con l'aiuto della Vergine Maria, pastore esemplare nel servizio della Chiesa e fedelissimo figlio e successore di san Josemaría, fondatore dell'Opus Dei: fa' che anch'io sappia rispondere con fedeltà alle esigenze della vocazione cristiana, trasformando tutti i momenti e le circostanze della mia vita in occasioni per amarti e per servire il Regno di Cristo; degnati di concedere la canonizzazione del beato Álvaro e accordarmi per la sua intercessione il favore che ti chiedo:... (si chieda). Amen.

Padre nostro, Ave Maria, Gloria.